Il rapporto tra un sistema telefonico senza fili e una rete telefonica senza fili

L’invenzione si riferisce in generale ai sistemi telefonici cordless utilizzati come apparecchi portatili che possono essere spostati da un luogo all’altro. In particolare, l’invenzione riguarda un sistema telefonico cordless in grado di espandere le caratteristiche funzionali della sua unità di base attraverso l’inserimento di alcuni componenti periferici senza fili. Ad esempio, un sistema telefonico cordless con un dispositivo di uscita audio e un sistema di altoparlanti espandibile attraverso l’uso di antenne esterne è in grado di supportare il funzionamento a mani libere. Più significativamente, la stessa invenzione consente allo stesso sistema di fornire il funzionamento a mani libere anche quando l’unità di base non si trova nelle effettive vicinanze del router wireless o del punto di accesso wireless. Per quanto riguarda il problema della localizzazione, vale la pena notare che la maggior parte dei sistemi telefonici cordless può funzionare sia al chiaro (senza ostruzioni) che al buio (con ostruzioni).

Infatti, anche a distanze di 100 metri, la quantità di interferenze da altri dispositivi senza fili può rimanere relativamente bassa. Detto questo, se un sistema telefonico senza fili ha una specifica frequenza di trasmissione (quella che viene utilizzata per collegare tra loro più unità) e se tale frequenza non è soggetta ad interferenze da parte di altri dispositivi senza fili, allora anche i componenti più vulnerabili dello stesso sistema non saranno soggetti ad interferenze. In altre parole, è teoricamente possibile che un dato sistema telefonico senza fili con una particolare frequenza sia reso completamente immune da (e di fatto per evitare interferenze da) interferenze da parte di altri dispositivi senza fili che operano nella stessa gamma di frequenza.

Come già detto, la presente invenzione è in grado di supportare l’espansione attraverso l’inserimento di antenne aggiuntive removibili. Infatti, tale invenzione si basa su una tecnica precedente in cui gli impianti telefonici senza filo sono stati trovati suscettibili di interferenze da, tra l’altro, apparecchiature a radiofrequenza (RFE) che operano ad una frequenza molto più alta di quella utilizzata dall’impianto telefonico senza filo. In questo modo, è chiaro che una RFE è in grado di aumentare sostanzialmente l’efficacia dello stesso sistema. Di conseguenza, un aumento del raggio d’azione può essere ottenuto installando antenne aggiuntive rimovibili. Il fatto che la presente invenzione includa caratteristiche in grado di supportare tale espansione serve a distinguere questa invenzione dalla tecnica precedente.

Per approfondimenti consigliamo caldamente di visitare il sito seguente telefonicordless.it