Seguici anche su Facebook
Seguici anche su Twitter
Seguici anche su Youtube
Top Player

Giocatore
145 Ripa Francesco1751
146Improta Umberto730
158Perna Massimo310
157Sandomenico Salvatore330
134Ausiello Giuseppe260
Ultima Giornata

Giornata 32
Arzanese Foggia 3-2
Login

Username
Password
Prossima partita
sett
0
0
giorni
0
0
ore
0
0
min
0
0
sec
0
0

27/04/2014 ore 15.00
33° GIORNATA


STADIO "MAZZELLA"

Indirizzo: Via Fondobosso, 26 - 80077 Ischia
Gallery
Contattaci
Arzanese - Foggia 3-2
L’Arzanese vince ancora e si porta a due punti dal treno playout. Un successo fondamentale, arrivato nei minuti finali che conferma quanto di buono ottenuto in questa seconda parte di stagione dai ragazzi di Marra, sempre più motivati a raggiungere il fatidico dodicesimo posto.

Salgona a diciassette invece le reti stagionali di Ripa, sempre più capocannoniere ma capace fino a quel momento di sbagliare un calcio di rigore e di fallire altre occasioni favorevoli.

Per l’Arzanese, che nel girone di ritorno ha raccolto ben 27 punti (dietro solo al Messina con 33), il distacco dagli spareggi si è dimezzato da quattro a sole due lunghezze, con altrettante gare al termine. Un campionato sempre più entusiasmante, da vivere con il fiato sospeso per altri 180’.

Dopo il rigore parato da Fiory a Teramo della settimana scorsa, i minuti finali sorridono ancora a Sasà Marra. Il tecnico campano doveva fare a meno di Caso e Mora, squalificati, e di Mangiacasale, acciaccato ed entrato solo a 5' dal termine. A centrocampo confermato il pacchetto di sette giorni fa, in attacco si rivede Improta dal 1’. Nel Foggia solo panchina per Cavallaro, al suo posto Venitucci dietro le punte Giglio e Leonetti.

L’approccio dei partenopei è molto deciso, e a sbloccare il risultato è Sandomenico, al secondo gol consecutivo. L’attaccante è bravo a convergere al centro dalla destra e a concludere con il piede mancino siglando la terza rete stagionale. Il Foggia riesce a pungere soprattutto nel finale di primo tempo, con Giglio che colpisce il palo interno, poi è Filosa a mancare di poco il bersaglio grosso e allo scadere con Grea che conclude alto. Nel mezzo, un gran primo tempo di marca biancoceleste, con Improta e Sandomenico a dettare legge sulle rispettive fasce di competenza, senza però riuscire a segnare il pur meritato raddoppio.

Nella ripresa l’undici di Padalino non riesce a creare vere e proprie occasioni da rete, anzi. Ad andare vicinissima al raddoppio è la formazione campana, con Ripa inspiegabilmente impreciso dagli undici metri. Poco male, a segnare è Palumbo che è bravo ad anticipare tutti sul primo palo e a spedire in rete l’assist di Sandomenico dal corner. È il 23’ e per l’Arzanese sembra fatta.

A riaprire il match ci pensa però Agnelli con una punizione dai 25 metri che fulmina Fiory. Passano soli 3’ e al 39’ è il nuovo entrato Cavallaro a pareggiare i conti. Il blackout biancoceleste è risolto allo scadere proprio da bomber Ripa che si fa perdonare e segna il gol vittoria a porta vuota. Gol facile quanto importante, che tiene a galla l’Arzanese e consente alla squadra della famiglia Serrao di continuare a sperare. I playout non sono mai stati così vicini.

Vincenzo Piscopo

Arzanese (4-3-3): Fiory; Pacini, Palumbo, Patti, Polverino; Castellano (40’ st Mangiacasale), Giannusa, Ricci (26’ st Ausiello); Sandomenico (44’ st Giacinti), Ripa, Improta U. A disp.: Sollo, Monaco, Rizzo, Figliolia. All.: Marra.

Foggia (3-4-1-2): Micale; Loiacono, Filosa, Sciannamè; Grea (13’ st Agostinone), Sicurella (31’ st Cavallaro), Agnelli, D’Allocco; Venitucci; Leonetti (1’ st Kyeremateng), Giglio. A disp.: Narciso, Pambianchi, Savarise, Colombaretti. All.: Padalino.

Arbitro: Guccini di Albano Laziale.

Marcatori: 15’ pt Sandomenico, 23’ st Palumbo, 36’ st Agnelli, 39’ st Cavallaro, 44’ st Ripa.

Note: Al 6’ st Ripa calcia alto un rigore. Ammoniti Leonetti, Ricci, Castellano, Giannusa, Ripa. Spettatori 250 circa.
Del 13/04/2014

Tagliandi in vendita fino alle ore 19.00 di sabato

Il Prefetto ha comunicato che i tagliandi per assistere alla partita Arzanese - Foggia, in programma domenica 13 aprile allo Stadio Ianniello di Frattamaggiore alle ore 15.00, potranno essere emessi fino alle ore 19.00 della giornata di sabato 12 aprile 2014.

La vendità per il settore locali sarà disponibile ai soli residenti ad Arzano o Frattamaggiore; per il settore ospiti ai soli possessori della Tessera del Tifoso o Fidelity Card.


Del 11/04/2014

Il punto sul settore giovanile

Il settore giovanile dell’Arzanese si appresta a vivere la parte finale della stagione:

La formazione Berretti guidata da mister Buoncammino, dopo aver cominciato il girone di ritorno con una bella scia di vittorie, nelle ultime uscite ha pagato dazio e si è allontanata dalla zona playoff. Nei prossimi impegni contro Perugia e Benevento, i ’95 e ’96 dovranno impegnarsi al 100% per mettere in luce qualche elemento interessante in vista di un’eventuale chiamata in prima squadra nel prossimo anno.

Morale alle stelle per gli Allievi Nazionali di Vincenzo Nutolo, che nonostante il pari interno contro il fanalino di coda Melfi, sono in piena zona playoff. Importante sarà uscire indenni dal derby di domenica prossima contro l’Aversa Normanna, distante tre lunghezze. I giovani talenti guidati da Nutolo, vera e propria sorpresa della stagione, hanno tutte le carte in regola per continuare a ben figurare anche nella fase dei playoff nazionali.

Per i Giovanissimi Nazionali di mister Granata, sono tre i punti da recuperare per accedere alla fase post-season. Distacco non impossibile da colmare, saranno decisive le ultime gare contro Aversa, Barletta e Ischia. A prescindere dai playoff, la stagione dei piccoli biancocelesti può definirsi più che positiva. I ragazzi di Granata hanno accresciuto il proprio bagaglio tecnico, misurandosi in un campionato nazionale difficile e molto competitivo, precedendo in classifica squadre come Avellino, Ischia e Casertana.

Tante soddisfazioni anche per le squadre regionali, che da poco hanno conlcuso i rispettivi campionati.

Menzione particolare per gli Allievi Regionali di mister Enrico Officioso, rimasti imbattuti durante tutto l’arco del campionato, ottenendo ben 16 vittorie e 6 pareggi contro squadre attrezzate come Puteolana, Turris e “Pasquale Foggia”. Un ruolino di marcia eccezionale, che mette in evidenza il lavoro di un tecnico che, nonostante il momento delicato dal punto di vista personale, ha trovato nel calcio la medicina giusta per tornare in forma più di prima e trasmettere ai suoi ragazzi grinta e determinazione.

Alti e bassi per i Giovanissimi Regionali di mister Puzone. I ragazzi, che hanno concluso il campionato a metà classifica, sono comunque migliorati sul piano tecnico e umano, elementi importantissimi per la crescita personale e sportiva.

Gli ottimi risultati del settore giovanile dell’Arzanese testimoniano l’eccellente lavoro svolto dai responsabili D’Alise e Matrisciano, che hanno saputo operare congiuntamente con passione e competenza mettendo davanti a tutto la crescita dei ragazzi.

Vincenzo Piscopo

Del 10/04/2014

Arzanese - Foggia allo Ianniello di Frattamaggiore

La Lega, preso atto della indisponibilità dello Stadio Comunale “A. Vallefuoco” di Mugnano di Napoli e vista la richiesta avanzata dalla società Arzanese, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 13 APRILE 2014 , venga disputata a Frattamaggiore, Stadio Comunale “P. Ianniello”, con inizio alle ore 15,00.

In occasione della gara, sugli spalti saranno presenti tutto il settore giovanile biancoceleste, accompagnati dai genitori e dagli allenatori. Un'occasione per tifare tutti assieme Arzanese e per dare un sostegno ai ragazzi!!! Tutti assieme si vince!


Del 09/04/2014

Teramo - Arzanese 1-2

Una grande Arzanese riesce ad imporsi contro un Teramo comunque festante vista la matematica promozione ottenuta con tre giornate d’anticipo. Sconfitta indolore per i padroni di casa che nonostante lo stop interno legittimano un campionato condotto ai vertici sin dalle prime battute. Per l’Arzanese, una vittoria che assume i connotati dell’impresa che lascia aperta una speranza per agguantare i playout, distanti ora 4 punti.
Marra deve fare a meno di quasi mezza squadra titolare. Ripa, Giacinti e Mora sono squalificati e Rizzo si fa male nella rifinitura del sabato. Spazio quindi a Pacini e Palumbo in difesa e Castellano e Ricci a centrocampo. A Perna l’arduo compito di non far rimpiangere il capocannoniere del girone, Ripa, al centro del tridente completato da Ventre e Sandomenico sugli esterni. E il protagonista dei primi minuti è proprio il prodotto del vivaio biancoceleste. Nel “Comunale” di Piano d’Accio Sandomenico con tutta probabilità si sente a casa, e dopo la rete dello scorso anno che valse la vittoria e – di fatto – la salvezza, il piccolo attaccante si ripete e già al 3’ sblocca il risultato con un bel diagonale dalla destra su assist dello stesso Ventre dalla corsia mancina. Al 29’ l’Arzanese potrebbe anche raddoppiare con Perna che dall’altezza del dischetto pecca di precisione e conclude alto. Avvertito il pericolo, il Teramo prova a riorganizzarsi e dopo una prima mezz’ora poco incisiva, al 32’ perviene al pari, a dire il vero con un’azione abbastanza fortunosa. Dimas lancia Di Paolantonio nello spazio, la difesa intercetta ma l’esterno approfitta di un rimpallo e, davanti a Fiory, segna la rete dell’uno a uno con un facile tocco di piatto. Nella ripresa l’Arzanese dimostra grinta e personalità e a decidere la gara sono i nuovi entrati. Ausiello e Umberto Improta, subentrati a Giannusa e ad un esausto Ventre, uscito per crampi, confezionano la rete della vittoria grazie ad un’azione sviluppata per vie centrali. Il centrocampista vede l’inserimento sulla sinistra dell’attaccante ex L’Aquila che con un destro preciso trafigge Serraiocco e sigla il settimo gol della stagione. Dopo lo svantaggio, gli abruzzesi ci provano in un paio di occasioni con il neo entrato Bucchi, schierato al 15’ al posto di un poco brillante Dimas, ma in entrambe le occasioni la mira non è precisa. A 15’ dal termine i biancocelesti devono giocare in inferiorità numerica per l’espulsione per doppio giallo di Caso, ma riescono ugualmente a portare a casa tre punti che riaccendono le speranze playout, nonostante la pressione degli uomini di Vivarini nel finale che produce un penalty per fallo di mano di Perna. Fiory si conferma para rigori e bissa la parata dagli undici metri di Aversa e salvando l’Arzanese con la giocata che vale la vittoria e riaccende la fiammella della speranza. Tre punti, quelli conquistati a Teramo, che permettono ai ragazzi di Marra di riavvicinarsi sensibilmente alla coppia Chieti – Martina Franca che occupa l’ultimo posto utile per accedere agli spareggi salvezza. A tre gare dal termine nulla è ancora deciso in un campionato che, comunque vada, entrerà nella storia.
Vincenzo Piscopo


Del 06/04/2014

Leggi Tutto...

VISUALIZZA TUTTE
Ultima Partita

13/04/2014 ore 15.00
Risultato: 3-2
Classifica

1CASERTANA54
2COSENZA54
3TERAMO54
4MESSINA51
5FOGGIA50
6MELFI48
7ISCHIA47
8V. LAMEZIA43
9APRILIA40
10TUTTOCUOIO40
11CHIETI39
12MARTINA F.39
13SORRENTO39
14ARZANESE37
15AVERSA N.37
16CASTEL RIGONE34
17POGGIBONSI32
18GAVORRANO30
Copyright © 2011  | All rights reserved     Home Page  | Storia  | Comunicati  | Sponsor   | Galleria  | Contatti | Tessera del tifoso